06/07/09

il mio oroscopo in tutte le lingue :)

Il mio oroscopo Azteco il Cervo
Gioviale, sensibile, affettuoso, pervaso dalla gioia di vivere, il nativo del Cervo (o Capriolo) sa essere all’occorrenza diffidente, attento, riflessivo e razionale. Nel profondo del suo animo è un artista che ama la natura e i valori semplici della vita. Paziente, lento nei movimenti e nelle decisioni, aspira come sua massima realizzazione alla stabilità delle radici, sia affettive sia sociali, i cambiamenti infatti lo disorientano.

Amore

La sua vita sentimentale è fatta di morbide sensazioni a fior di pelle che maturano tuttavia lentamente, con cautela e circospezione. Poi quando percepisce che ha finalmente trovato il partner di cui poter aver piena fiducia impegnerà tutte le sue energie per renderlo felice: sarà un amante romantico, fedele ma anche incredibilmente sensuale.

Lavoro

Dal punto di vista professionale il Capriolo unisce la creatività e la serietà degli intenti a una notevole abilità manuale. Ogni lavoro, anche il più umile e abitudinario, acquista con lui una preziosa dignità, sarà quindi un abile artigiano, soprattutto nella lavorazione dei metalli e delle pelli, ma amerà moltissimo anche il lavoro nei campi. Inoltre, si sentirà molto attratto per le professioni attinenti alla gestione del danaro: in banca, in Borsa, nelle società finanziarie e immobiliari.

Salute

Per quanto riguarda la salute i nati del Capriolo vanno soggetti a reumatismi, artriti, nefriti, a disturbi della digestione e della circolazione causati soprattutto dalla golosità del segno.

ACCORDO CON GLI ALTRI SEGNI
Intesa con Morte, Casa, Cane, Capriolo, Erba, Canna, Pioggia. Conflitti con Vento, Lucertola, Coccodrillo, Scimmia, Ocelot, Avvoltoio, Fiore.


Il mio oroscopo celtico "Bagarolo"

COM’È
Il Bagolaro è un albero solido, ben piantato e possente: una bella pianta, ma quasi mai di razza. È un brevilineo. Sa adattarsi a tutte le circostanze. Sogna certamente lusso e comfort (ogni tanto ha anche manie di grandezza), ma, se necessario, può anche dormire sotto le stelle. Cosa che la sua salute gli permette.

A suo agio (e spesso sfrontato) dappertutto, ignora la parola timidezza. Lui si getta, decide, si impone. Il suo tallone d’Achille è però la suscettibilità: non ama che gli facciano scherzi, anche innocenti. Vuole fare colpo, essere al centro dell’interesse, e per arrivare a questo non indietreggia di fronte a nulla. È colui che parla, colui che decide, colui che brilla. Incosciente del pericolo, riesce a mettersi fino nelle situazioni peggiori, perché non prende precauzioni. Per fortuna, se la sa cavare sempre abilmente.

Orgoglioso, ambizioso, generoso, è un irriducibile ottimista; crede per tutta la vita a Babbo Natale. Ma questo ottimismo può portarlo a imprudenze, in affari e in amore. Sotto un’apparenza da gradasso, però, il Bagolaro è influenzabile. Molto intelligente, riflette e decide con sorprendente rapidità.

Ha forte talento artistico, e sembra vera una credenza celtica che lo dice portato alla musica: ha in ogni caso un gran senso del ritmo. Nato per l’avventura, questo soggetto ha spesso una vita agitata. È di tempra dura (di legno, possiamo dire: un tempo col legno di bagolaro si facevano strumenti musicali), ha la vocazione dell’eroe, del martire, e si vota anima e corpo alle svariate cause, anche a quelle che non è stato lui a scegliere.

Crede sempre di avere ragione e si ostina a voler fare quello che egli ritiene sia bene. È facilmente influenzabile, ma ha anche influenza sul prossimo fino a galvanizzarlo. Gli si dà ascolto, gli si obbedisce. Attenzione! Dà così poca importanza al denaro che gli capita di non maneggiarlo con il dovuto scrupolo.

COME AMA

Eccessivo, senza mezze misure, è il re dei colpi di fulmine. Ma è anche sensibile, con un tocco di romanticismo molto tenero, per cui può attaccarsi al partner fino alla morte; per lui l’Amore ha la A maiuscola. L’altro amore, quello con la a minuscola, lo considera un piacevole passatempo senza importanza: il che non gli impedisce comunque di avere fugaci avventure in cui esprimere una sessualità ben sviluppata e piacevole.

Il mio oroscopo Cinese "Il Cane"

Personalità
Affettuoso e affidabile, è il guardiano dello zodiaco cinese, orientato a conservare lo status quo contro ogni forma di imprevisto o di cambiamento. Nella vita cerca continuamente la sicurezza, abita dove la famiglia ha messo radici, concorre per un posto di lavoro stabile e coltiva esclusivamente rapporti a lungo metraggio. Al punto che affronterebbe qualsiasi difficoltà pur di non modificare le sue abitudini e stravolgere il suo mondo.

Malinconico e tutt’altro che adattabile, diffida di tutti, limitandosi a proteggere i pochi eletti che ama e che ricopre di attenzioni e consigli. Assillato da una visione negativa della vita, che si costruisce collezionando le brutte esperienze proprie e altrui, invece di rassicurare e di offrire soluzioni finisce spesso con l’abbattere proprio chi intendeva confortare.

Adora la campagna, i paesaggi romantici e nebbiosi, le tranquille serate accanto al camino, trascorse in solitudine a filosofare e a rivangare nel passato oppure in compagnia di un buon romanzo, che resta in fondo il suo strumento ideale di rilassamento. Interiormente inquieto ma profondamente onesto, lavoratore e meritevole di stima e fiducia, sviluppa fin dalla culla lo spirito collaborativo e il senso della giustizia.

Niente lo indispone più del disprezzo verso le tradizioni e della rottura dei ritmi quotidiani; attacca ferocemente chiunque minacci la sua privacy e i suoi valori, tanto più se, sostenuto da un moralismo rigoroso, sviluppa una visione unilaterale e drastica delle cose. Ha un cuore decisamente tenero e buono, tuttavia invecchiando può diventare alquanto ostinato, pungente e brontolone.

Il Cane e il lavoro
Severo e intransigente, sa imporre una ferrea disciplina a se stesso prima ancora che agli altri. Che si tratti di attività didattica o di finanza, prende tutto molto sul serio, il senso del dovere è il motore di tutte le sue azioni. Eppure nemmeno lui sfugge alle lusinghe dell’ambizione, pur senza coltivare grandi aspirazioni e pretese. Prova un’attrazione profonda verso la filosofia e il mistero, di cui è un assiduo ricercatore, arrivando anche a svolgere una professione inerente a questi suoi interessi; potrebbe inoltre essere un valido insegnante, un magistrato, un architetto, un critico d’arte.

Il mio oroscopo dell'estate 2009 "Leone"

L’estate 2009 sarà un po’ meno brillante del solito. Voi, che siete i “re” dell’estate, siete abituati a grandi periodi, luglio ma soprattutto il vostro mese, agosto, in cui siete al top energetico e vi sentite di avere il mondo nelle vostre mani. Quest’anno invece dovrete fare i conti con la congiunzione strettissima di Giove e Nettuno in Acquario, opposti entrambi, che vi stanno creando dei problemi di immagine, o d’amore, o come minimo di confusione e indecisione sul da farsi. Voi, che sapete sempre cosa fare in ogni situazione, questa volta vi sentite un po’ spiazzati: le vostre certezze vacillano un po’ e vi troverete in situazioni forse un po’ imbarazzanti da cui, in qualche modo dovrete uscire. La cosa migliore sarebbe, se potete, tergiversare e rimandare decisioni importanti: prendete tempo, e godetevi, quello che il vostro compleanno potrà regalarvi: momenti di relax e di abbandono dei fardelli.

In pillole
-I periodi migliori per le vostre ferie: dal 19 luglio al 2 agosto, con Mercurio nel segno, per tutti quelli che hanno scelto di viaggiare e muoversi. Dal 27 agosto al 20 settembre, con Venere nel segno, per le vacanze d’amore a due.

-I luoghi migliori: All’estero: Francia, Turchia, Philadelphia, Bombay, Boemia, Praga. In Italia: tutta l’Italia, in quanto il Leone l’ama in particolar modo, Roma, il mare nel Ravennese e in Sicilia.

-Cosa portare: sobrietà e prudenza. Pochi soldi. Non fidatevi troppo delle nuove conoscenze, o meglio, non fatevi predente da facili entusiasmi . Non spendete troppo.

-Cosa lasciare a casa: le paure, le ansie, le incertezze del domani. L’ansia di dover essere sempre perfetti. Pensate solo al “qui e ora”.

-Che libro leggere: libri di salute e medicina naturale. Con Plutone in ingresso nella vostra casa VI, il consiglio è quello di dedicarvi a scoprire nuovi metodi per stare bene. Rimettete a posto la vostra alimentazione. Come "La Vita Interiore di Samuel Hahnemann. Fondatore dell'Omeopatia", "Esculapio sulla Bilancia" e " Curarsi con le erbe".

-Che musica ascoltare: musica di cantautori di qualità, meglio se italiani. Come Franco Battiato, Lucio Battisti e Joe Cocker.

-Con gli amici o soli: quest’anno vige il detto “meglio soli che male accompagnati”: con Giove e Nettuno contrari, meno siete meglio state. Con gli amici, si potrebbero creare situazioni imbarazzanti oppure stranezze a livello di coppia. Meglio preservare la vostra coppia.

-Gli incontri: Gli Acquario vi correranno dietro, ma voi fuggite a gambe levate; bene invece gli Ariete, Gemelli e le Bilancia. Amore odio con gli Scorpione.

-Il vostro rito portafortuna per l’estate: per dormire bene e riposarvi, bevete infusi di biancospino. Per essere sensuali, usate il patchouli, potente afrodiasico, per ricaricarvi di energie abbracciate una quercia, e infine, per proteggervi dagli inganni intessuti da Giove e Nettuno opposti, immaginate di essere interamente coperti d’oro, vostro metallo, e ogni volta che vi sentite minacciati, utilizzate questa campana d’oro, attraverso la quale non passerà più nulla.

-I periodi d’oro per caldi incontri: dal 19 luglio al 2 agosto, con Mercurio in Leone e Venere in Gemelli e dal 27 agosto al 20 settembre, con Venere nel vostro segno, sarete particolarmente focosi e passionali.





Nessun commento:

Posta un commento